Hotel La Bussola

Monte Poro - Nicotera - Mileto

Monteporo in Calabria

Altre due mete da non perdere e nello stesso tempo senza scostarsi troppo da Capo Vaticano Tropea in Calabria sono le località di Monte Poro e Nicotera.

Monte Poro, percorrendo una stretta stradina che si diparte dalla provinciale Ricadi - Joppolo, subito dopo l' abitato di Coccorino, si arriva alla sommità di Monte Poro a picco sul mare. L'altopiano del Poro, si eleva sul Tirreno tra l'Angitola, il Mesima e le Serre. La sua modesta altitudine, di soli 710 slm, permette di vivere all'uomo anche nella zona più alta. Lo differenziano dagli altri massicci Calabresi: il clima mite, la variegata vegetazione e la densa popolazione distribuita in piccoli paesi. Da non perdere la visita alla chiesa della Madonna del Carmelo, festeggiata il 16 Luglio e meta di pellegrinaggi. A poche centinaia di metri da Monte Poro dopo ristorante “Il Ducale” (provenendo da Monte Poro) sorge Caroniti, piccolo borgo con un panorama mozzafiato. Risalendo verso Monte Poro, sulla destra si apre lo stupendo scenario di Capo Vaticano e delle sue baie, sulla sinistra la costa pietrosa di Joppolo, la falce del golfo di Gioia, ed infine la costa Viola da Scilla a Bagnara.

Nicotera in Calabria

Nicotera, in antichità si credeva che sorgesse sul luogo dell’antica Medma, tesi confutata dopo l'inizio degli scavi del 1912, diretti da Paolo Orsi, a Rosarno (RC). In epoca romana fu una delle più importanti città della Calabria. Oggi l’abitato gode di uno splendido paesaggio, comprendente Nicotera Marina, Monte Sant'Elia di Palmi, lo stretto di Messina, l’Aspromonte e le isole Eolie. Un vero e proprio terrazzo sul mare dal quale poter ammirare uno dei più suggestivi paesaggi che la Calabria offre. Col nome attuale che significa “Segno della vittoria”, essa è già nota nel IV secolo. Questo fu uno dei periodi più drammatici per Nicotera a causa delle numerose incursioni saracene che spinsero gli abitanti a ritirarsi sull’alto nel sito ove oggi sorge la cittadina. La Cattedrale, di epoca barocca, comprende molte opere d'arte tra cui, nella navata destra un pregevole crocifisso e, a destra del presbiterio, nella cappella, la Madonna di Antonello Gagini. Dal piazzale si ha una splendida veduta sul golfo e sulla pianura di Rosarno. Il castello di Nicotera è invece sede del Museo Archeologico che contiene reperti, provenienti principalmente da tombe, appartenenti al Paleolitico, al Neolitico, nonché bronzi, ceramiche e vasi di terracotta di età greca e romana.

Mileto in Calabria

Mileto, seguendo la provinciale, oltre Joppolo e Nicotera, seguendo le indicazioni stradali, prendendo la SS18 verso nord, si arriva a Mileto, totalmente ricostruita in seguito al terremoto del 1783 che ha distrutto completamente l’antica Mileto, capitale normanna. Da vedere sono: i ruderi della vecchia città, la nuova cattedrale o chiesa di San Nicola, costruita negli anni ‘30, il palazzo vescovile, con annesso il museo statale e la cattolica, posta a poca distanza dalla cattedrale. Da Mileto, per ritornare lungo la costa, o si ripercorre la strada d’andata oppure si segue la SS18 sino Vibo Valentia per poi imboccare la provinciale che attraversa il Poro e arriva sino a Tropea.

Sei qui: Home Sport & Attività Da visitare Vibo Valentia Monte Poro Nicotera Mileto
newsletter offerte speciali Hotel Tropea
* Campi obbligatori